Banner title

Acqua micellare il prodotto dell’anno: come si usa e gli errori da non fare

0

L’ acqua micellare è un prodotto di bellezza del quale si sente parlare da pochi anni ma che in realtà viene utilizzato dai make-up artist già da due decenni almeno. Essa purifica la pelle in profondità senza andare ad intaccare la barriera idrolipidica della pelle, quindi favorisce una difesa della pelle dalle aggressioni esterne. Il prodotto è perfetto per coloro che hanno anche pelli sensibili, perché è in grado di agire pur essendo anche estremamente delicato. Le micelle, cioè le microsfere tensioattive di cui è costituita, sono unite all’acqua termale: in base alle sue caratteristiche i vari prodotti si differenziano l’uno dall’altro. Uno dei prodotti più utilizzati è sicuramente l’acqua micellare alle rose, che rispetto alle altre ha le proprietà, idratanti, tonificanti e rinfrescanti della rosa gallica.

Essa permette di rimuovere il trucco in modo rapido e approfondito, senza creare arrossamenti sulla pelle. Anche le girls più pigre possono, con questo innovativo sistema struccante, rimuovere le impurità in un solo gesto. In sostanza questo prodotto sostituisce il latte detergente per rimuovere il trucco rimasto più in profondità. Esso può essere utilizzato con uno struccante o da solo la sera o al mattino, per rimuovere i residui di un eventuale crema notte. Per utilizzare questo prodotto è necessario versarne un po’ su un dischetto di cotone, passandolo poi sul viso per rimuovere il make-up e le impurità. Se c’è un trucco forte o waterproof, specialmente a livello degli occhi, potrebbe tuttavia non essere sufficiente, in tal caso è necessario adoperare prima uno struccante specifico.

Errori da non fare con l’acqua micellare alle rose

  • Utilizzare un solo dischetto di cotone se si utilizza l’acqua micellare come prodotto unico struccante e latte detergente. Infatti una volta che il batuffolo è impregnato di trucco, dopo la prima passata, non sarà più in grado di rimuoverne altro. Per questo è necessario utilizzare un nuovo dischetto pulito, con dell’altra acqua micellare.
  • Con questo prodotto, anche se alcuni sostengono il contrario, non si va però a sostituire il tonico, che ha una funzione diversa. Quest’ultimo si usa dopo la detersione del viso per rimuovere ogni residuo, anche di struccante, utilizzato precedentemente. Esso libera la pelle in modo definitivo e la prepara per l’applicazione della crema. L’acqua micellare coincide quindi con una fase precedente al tonico.
  • Non utilizzare l’acqua micellare quando non ci si è truccate durante il giorno. Il prodotto infatti, anche se viene usato principalmente per la rimozione profonda del make-up, ha anche la funzione di rimuovere le impurità della pelle, risultato dell’inquinamento, del clima, della produzione di scorie da parte della pelle. L’acqua micellare va quindi utilizzata sempre.
  • Risciacquare l’acqua micellare è un errore perché essa serve per evitare di utilizzare l’acqua di rubinetto calcarea che tende a disidratare il viso. Dopo l’acqua micellare va usato il tonico e successivamente una crema idratante.
  • Scegliere un’acqua micellare a caso è un errore perché si tratta di un prodotto che va applicato sulla pelle senza risciacquo. Per utilizzare un prodotto valido e che non danneggi in alcun modo la pelle, ma che anzi ne favorisca il benessere, è necessario scegliere un’acqua micellare senza parabeni, né saponi e che sia possibilmente di origine naturale.
Share.