Banner title

Rinoplastica: rifarsi il naso oggi è semplice! Tutto quello che c’è da sapere

0

La rinoplastica è ormai un intervento chirurgico all’ordine del giorno, che quindi non comporta più grandi rischi anche perchè la tecnica è stata collaudata da diversi anni e sono sempre di più le persone che decidono di rifarsi il naso. Se in alcuni casi la rinoplastica rappresenta un intervento necessario per correggere alcuni difetti del setto nasale e consentire quindi una miglior respirazione, nella maggior parte dei pazienti le ragioni di questa operazione sono del tutto estetiche. Trattandosi di un intervento piuttosto semplice e veloce, come vedremo tra poco, la rinoplastica viene spesso presa con leggerezza ma questo potrebbe essere uno sbaglio che si paga molto caro. 

Se volete rifarvi il naso per ragioni prettamente estetiche non c’è nulla di male: l’importante è esserne convinti al 100%, per evitare di andare incontro a ripercussioni di natura psicologica in seguito all’intervento. Vediamo cosa è importante sapere per chi intende fare la rinoplastica: durata dell’operazione, conseguenze, guarigione e costi. 

Rinoplastica: come funziona l’operazione

L’intervento di rinoplastica, come abbiamo già accennato, è piuttosto semplice e sicuro perchè la tecnica è ormai stata ampiamente collaudata e si tratta di un’operazione sempre più richiesta nell’ambito della chirurgia estetica. La rinoplastica viene effettuata in anestesia locale e con trattamento di day hospital: questo significa che entrerete in clinica al mattino e la sera potrete già tornare a casa. 

La fase di recupero, durante la quale dovrete tenere il gesso contenitivo è piuttosto breve e va in genere dagli 8 ai 10 giorni: trascorso questo periodo potrete togliere il gesso e sfoggiare il vostro nuovo naso che dovrebbe essersi anche sgonfiato e apparire perfetto. Per raggiungere una guarigione completa occorre attendere altri 2 mesi, ma solo per precauzione: in questo periodo bisogna limitare al massimo qualsiasi possibile trauma per il naso quindi sarebbe meglio evitare di indossare gli occhiali. 

L’intervento non lascia cicatrici evidenti: viene infatti incisa la parte interna delle narici e solo una piccolissima parte esterna che però non lascia segni visibili dopo l’operazione. Bisogna però ricordare che, nonostante si tratti di un intervento molto semplice, la rinoplastica non è mai definitiva al 100%: la maggior parte dei pazienti deve apportare qualche ritocchino ogni tot di tempo. 

Rinoplastica: quanto costa rifarsi il naso?

Se fino ad ora abbiamo visto solo aspetti positivi, in tutto questo c’è un aspetto spesso dolente che riguarda il prezzo di questo intervento. La rinoplastica è ormai una tecnica collaudata, ma questo non significa che non bisogna prestare attenzione alla serietà e professionalità del chirurgo. Il consiglio quindi è quello di rivolgersi a centri specializzati e a professionisti dotati di grande esperienza nel settore. 

Il costo di un intervento di questo tipo può andare dai 3.000 ai 6.000 euro a seconda dei casi: non parliamo quindi di noccioline! Ricordate che la rinoplastica non è particolarmente pericolosa a livello fisico, ma può esserlo psicologicamente: sono diverse le persone che in seguito all’intervento soffrono di depressione perchè non riconoscono più il proprio corpo. E’ quindi bene sempre valutare tutti gli aspetti ed esserne convinti al 100% prima di rifarsi il naso. 

Ti potrebbe interessare anche…

Share.