Banner title

Dieta Atkins: come funziona e quali sono i vantaggi

0

Ancora in cerca di un buon metodo per perdere peso e tornare in forma? Se avete già provato diverse diete ma ancora non avete trovato quella perfetta per il vostro organismo, oggi vi proponiamo un altro regime alimentare che potrebbe funzionare per davvero: la dieta Atkins prende il nome dal dottore che l’ha formulata per la prima volta e sembra avere dei benefici interessanti. Questa dieta si basa sul concetto che l’aumento di peso non sempre sia dovuto ad un’alimentazione eccessiva ma semplicemente ad una scorretta assimilazione degli zuccheri: se il corpo ha a disposizione una grande quantità di glucidi infatti non è spinto a bruciare i grassi ma quando gli zuccheri vengono invece a mancare le cose cambiano. Oggi vediamo quindi come funziona la Dieta Atkins, quali sono i pro e i contro di questo regime alimentare e come fare per perdere peso senza mettere a rischio la nostra salute.

Dieta Atkins: come funziona

Come abbiamo detto, il principio di base della dieta Atkins è l’eliminazione dalla propria alimentazione degli zuccheri: sarebbero questi, secondo il dottore, i maggiori responsabili dell’aumento di peso, mentre si possono mangiare a volontà cibi ricchi di proteine e di grassi. Via libera quindi a carne, pesce, uova, latticini, maionese, burro, formaggi e frutti di mare: niente limitazioni, anche se naturalmente non bisogna abbuffarsi in modo eccessivo! La frutta va selezionata ed è meglio scegliere quella povera di grassi, e anche le verdure vanno consumate in piccole quantità, privilegiando quelle ricche di fibre.

A prima vista la dieta Atkins sembrerebbe una dieta iperproteica ma non si riduce a questo proprio perchè in questo regime alimentare l’apporto di grassi è consentito, mentre gli zuccheri devono essere visti come i nemici numero uno!

Le 4 fasi della dieta Atkins

La dieta Atkins è composta da 4 fasi: la prima, della durata di 2 settimane, prevede l’assunzione di massimo 20 grammi di glucosio al giorno: vanno quindi eliminati i carboidrati complessi (pasta, pane, riso, cereali, patate, bevande zuccherate, alcuni tipi di frutta e verdura). Si possono tuttavia mangiare senza problemi e senza particolari limitazioni carne, uova, formaggi e cibi a basso indice glicemico.

La seconda fase della dieta prevede che vengano introdotti 5 grammi di glucosio in più al giorno: non devono comunque essere consumati pasta, riso e cereali ma si possono mangiare piccole quantità di verdure e di frutta. Una volta che la perdita di peso si arresta, allora vanno ridotti nuovamente e gradualmente i carboidrati, fino a quando non mancheranno 5 Kg al peso forma.

Nella terza fase bisogna reintegrare l’apporto di glucosio, aumentandola di 10 grammi a settimana, mentre l’ultima fase è quella tipica di mantenimento, che dovrebbe durare tutta la vita.

Vantaggi e svantaggi della dieta Atkins

Come tutte le diete, anche la dieta Atkins ha i suoi pro e i suoi contro: di certo questo regime alimentare permette di non soffrire la fame ed ottenere comunque risultati rapidi ed evidenti. Si tratta di una dieta facile perchè non bisogna fare il calcolo delle calorie e permette di mangiare senza vuoti di stomaco e senza avvertire il senso di fame in modo esagerato (al massimo vi mancheranno alcuni alimenti).

Tuttavia questa dieta ha anche i suoi contro: l’eccessivo apporto di grassi può provocare un aumento dei livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre non si tratta di una dieta adatta a chi già soffre di costipazione perchè è povera di fibre e quindi il problema aumenterebbe e infine può provocare stanchezza e nausea.

Scopri altre diete per dimagrire velocemente:

Share.