Banner title

La dieta Montignac per perdere 5 Kg al mese in modo sano

0

Abbiamo parlato a lungo di diete dimagranti: dalla classica dieta Dukan a quella chetogenica, tutti i regimi dietetici in voga negli ultimi anni hanno in comune solo un fattore: il rischio che comportano a livello fisico e le controindicazioni che spesso e volentieri, pur di perdere quei chili di troppo e tornare in forma, non si prendono abbastanza seriamente. Il problema di queste “diete lampo” sta proprio nel fatto che si basano su assunti, scientifici e meno scientifici, che in tutti i casi non pongono in primo piano a davanti a tutto la salute dell’organismo ma solo ed esclusivamente la perdita di peso. La dieta Montignac, invece, si distingue perchè permette di perdere 5 Kg al mese per 3 mesi consecutivi senza tuttavia dimenticare il benessere psicofisico dell’individuo: si tratta quindi di uno dei regimi dietetici più raccomandati e consigliati, ma vediamo nel dettaglio come funziona e quali sono i cibi da evitare per sposare questa dieta.

Come funziona la dieta Montignac

La dieta Montignac è stata ideata da Michel Montignac: lui stesso soffriva di problemi di obesità ed è stato il primo ad elaborare un regime dietetico basato sugli indici glicemici. A ben vedere, non è del tutto corretto parlare di “dieta Montignac” perchè questo termine indica un regime alimentare ridotto e piuttosto rigido, che non ha nulla a che vedere con il metodo adottato da Montignac! Seguire la dieta Montignac quindi non significa ridurre la quantità di cibo che si consuma, nè sottoporsi a drastici tagli calorici, che di certo non fanno bene al nostro corpo: semplicemente si tratta di un nuovo modo di approcciarsi all’alimentazione, privilegiando gli ingredienti sani con un basso indice glicemico. Abbiamo parlato di dimagrimento e questo avviene realmente: con la dieta Montignac è possibile perdere fino a 15 Kg in 3 mesi quindi è perfetta per tornare in forma, ma quello che davvero conta in questo metodo è proprio l’approccio globale con il cibo. Non dovrete rispettare dei menù rigidi per 3 mesi e poi basta, ma comprendere quali siano gli alimenti che fanno ingrassare e che soprattutto fanno male all’organismo: una volta interiorizzato questo concetto, la dieta Montignac si trasformerà in una vera e propria abitudine alimentare, che vi permetterà di mantenere il vostro peso forma e soprattutto di vivere in modo sano ed equilibrato.

Gli alimenti consentiti nella dieta Montignac

Come abbiamo detto, la dieta Montignac è basata sulla valutazione dell’indice glicemico dei vari alimenti: ce ne sono quindi alcuni consentiti poichè a basso indice glicemico e altri, invece, da evitare. Tra i cibi che potete tranquillamente mangiare se seguite la dieta Montignac troviamo:

  • Frutta (da consumare però preferibilmente lontano dai pasti);
  • Olio extravergine di oliva;
  • Uova;
  • Carne bianca e carne rossa;
  • Formaggi, sia freschi che stagionati;
  • Salumi;
  • La maggior parte della verdura (insalata, carote, melanzane, cavoli, broccoli, pomodori, spinaci, zucchine);
  • Lenticchie e fagioli;
  • Cioccolato fondente;
  • Frutta secca come mandorle e noci;
  • Yogurt magro;
  • Latte;
  • Pane integrale;
  • Pasta al dente;
  • Pesce.

Gli alimenti vietati nella dieta Montignac

Tra i cibi con un alto indice glicemico poichè superiore ai 50, e quindi da evitare, troviamo invece:

  • Burro e margarina;
  • Zucchero;
  • Farina bianca;
  • Pasta troppo cotta e pasta all’uovo;
  • Gelato;
  • Fette biscottate;
  • Patate e derivati (tipo purè, patatine fritte, ecc.);
  • Alcuni frutti (kiwi, melone, banane);
  • Miele;
  • Marmellate;
  • Alcune verdure (peperoni e carote cotte);
  • Riso;
  • Dolci in generale (perchè contengono zucchero).

Conclusioni

Come potete vedere dalla lista di alimenti vietati e consentiti, anche i cibi che generalmente vengono consigliati nelle diete come il riso, ad esempio, o le fette biscottate, contengono un alto indice glicemico e proprio per tale ragione sono da evitare nella dieta Montignac. Si tratta quindi di un regime completamente differente, che però permette di ottenere ottimi risultati, senza rinunciare ai piaceri della tavola!

Scopri di più sulle altre diete dimagranti:

Share.