Banner title

Guida nozze 2016: per un matrimonio “spettinato”

0

acconciatura-sposa-2016-16Il profumo dei fiori d’arancio si avvicina e voi non fate altro che immaginare il momento in cui varcherete la navata della chiesa (o del Comune, nel caso di un matrimonio civile), immaginando la scena nei minimi dettagli, con tutti i vostri cari che vi fanno cenni di assenso e vi lanciano baci ed altri cenni di affetto mentre voi lentamente incedete, traballanti per l’emozione e perché no, anche un po’ di paura (è naturale essere un po’ spaventate, ma passerà tutto non appena alzerete gli occhi sul vostro futuro sposo). E poi la vostra fantasia vi porta al momento più bello, quello in cui finalmente raggiungerete l’altare e… l’amore della vostra vita! Lui vi guarda raggiante, come se si fosse innamorato nuovamente di voi tutto d’accapo. I suoi occhi brillano e ha un sorrisone a mille denti che nemmeno lo Stregatto di Alice nel paese delle meraviglie si potrebbe mai sognare. E come il suo, anche il vostroviso risplende, non siete mai state così felici ed emozionate insieme. Le farfalle nello stomaco, il groppo alla gola, gli occhi lucidi, il corpo che freme dalla voglia di abbracciare e baciare il vostro lui in un impeto di assoluta gioia!

In questo quadretto che dire idilliaco e preciso è dire poco, c’è un dettaglio che è ancora indefinito e un po’ fumoso: come sarete vestite il giorno più importante della vostra vita?! Scommetto che in questo momento state correndo in edicola (o per le più tecnologiche, al vostro smartphone!) per cercare idee e foto di abiti da sposa che potrebbero starvi bene e nascondere quelle manigliette dell’amore che tanto ci fanno disperare. Il consiglio che mi sento di darvi è quello di affidarvi a delle professioniste, che vendono e confezionano centinaia di abiti all’anno e conoscono perfettamente i modelli trendy e di stagione che si adatteranno meglio alla forma del vostro fisico. Gli uomini vi diranno che c’è tempo per comprare il vestito e preoccuparsi degli accessori, che si tratta di dettagli in confronto a temi più importanti come il budget o la lista degli invitati, ma si sa, gli uomini non capiscono un ciufolo e poi a noi donne queste cose ci fanno impazzire e scegliere il nostro “outfit” del giorno è forse la parte più divertente del Weddings planning (dopo l’assaggio delle potenziali torte nunziali!). in ogni caso, più che un dettaglio, a noi sembra una tragedia di proporzioni epiche, pari quasi ad una folata di vento forte come un tifone che si abbatte sui vostri poveri capelli appena acconciati. Oddio è vero… i capelli!!! Come diavolo li acconcerete?!

Se l’abito e gli accessori devono essere perfetti il giorno delle nozze, lo stesso discorso vale per i capelli, l’accessorio naturale e più importante per una donna. È innanzitutto fondamentale che riusciate a mantenere una certa coerenza tra l’abito, l’acconciatura e in generale tutto il tema del ricevimento. Dovreste cercare di mantenere un filo conduttore tra i vari elementi, altrimenti rischierete di ottenere un’accozzaglia di stili che cozzano tra loro. Se poi foste in crisi, vi consiglio di fare una ricerca sulle acconciature delle passerelle di quest’anno, in modo da farvi un’idea generale di quello che il vostro parrucchiere vi consiglierà.

Le acconciature di quest’anno sono decisamente più morbide e spettinate rispetto alle passerelle degli anni precedenti. Gli chignon sono più bassi e meno rigorosi, con magari qualche ciuffo ribelle che sfugge all’acconciatura e ricade dietro la nuca o le orecchie. Molto in voga gli accessori boho-chic e un neo-hippy, con coroncine floreali, piccoli fermagli vintage e tiare sottili in argento “invecchiato”. I capelli sono mossi naturali, come se foste andate al mare, quindi senza finti boccoli da bambolina che per tanti anni sono rimasti in auge. Ma la regina assoluta delle acconciature da sposa 2016 è sicuramente la treccia. Morbida e non troppo rigorosa, volutamente spettinata e semplice, da un lato o centrale, oppure sottile, usata come cerchietto o attorno allo chignon.

Che dire? In bocca al lupo per tutto e ricordate: i capelli naturali e non troppo “perfetti” sono anche più economici!

Share.