Banner title

Curcuma: proprietà e benefici dello zafferano d’India

0

La curcuma è una spezia originaria dell’Asia, come lo zenzero, e in particolare la si trova spesso nella cucina indiana, tanto che si è guadagnata l’appellativo di zafferano d’India. Riconoscere la presenza di questa spezia nelle pietanze è sicuramente facile, perchè dona al cibo un colore giallo intenso, molto simile a quello dello zafferano e proprio come questo può vantare moltissime proprietà e benefici per la nostra salute. Tra le spezie, la curcuma è forse quella più completa dal punto di vista dei benefici che può apportare al nostro organismo quindi conviene utilizzarla più spesso in cucina. Il suo sapore, tra l’altro, non è niente male! Vediamo quali sono le proprietà di questa fantastica spezia che viene dall’oriente e come trarne beneficio.

Le proprietà benefiche della curcuma

La curcuma aiuta a prevenire il cancro

La curcuma è ricca di antiossidanti, il che la rende una spezia medicinale in grado di prevenire la formazione di cellule cancerogene. Al di là di questo, alcuni recenti studi hanno messo in evidenza quanto la curcumina, contenuta appunto nella curcuma, potrebbe risultare utile nella lotta contro il cancro.

La curcuma protegge dagli infarti

Questa spezia è un’alleata del sistema cardio-circolatorio poichè fluidifica il sangue e diminuisce quindi il rischio di infarti e ictus. Inoltre, la curcumina aiuta anche a diminuire i livelli di colesterolo nel sangue e migliora in generale la circolazione.

La curcuma fa bene al cervello

Questa spezia dalle incredibili proprietà è in grado di rallentare l’invecchiamento cerebrale: questo significa che consumare curcuma abitualmente mantiene il cervello sano e in forma e previene le malattie degenerative come l’Alzheimer.

La spezia numero 1 contro le influenze di stagione

Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antivirali, questa spezia è una grande alleata per combattere le classiche influenze ed i raffreddori di stagione: rafforza infatti il sistema immunitario e ci rende più forti.

Un valido aiuto per prevenire il diabete

Come lo zenzero, anche la curcuma è in grado di regolare i livelli di glucosio ed insulina presenti nel sangue: è quindi un’alleata nella prevenzione del diabete.

Ci sono controindicazioni?

La curcuma è una spezia che nella cucina asiatica è presente da moltissimo tempo e anche nella nostra sta iniziando a prendere sempre più piede. Non esistono quindi controindicazioni: come per tutte le cose è sempre meglio non arrivare mai agli eccessi, certo, ma in linea di massima non sono stati riscontrati effetti collaterali.

Come utilizzare la curcuma

Se volete trarre il massimo beneficio da questa spezia, ricordate di non cuocerla mai troppo: l’ideale è metterla a crudo sulle pietanze e comunque gli ultimi minuti di cottura. In questo modo rimarranno intatte tutte le proprietà. Inoltre, per riuscire ad assimilare al meglio la curcuma, vi consiglio di associarla sempre ad un grasso (burro oppure olio) oppure un pizzico di pepe. Per il resto, potete dare libero sfogo alla vostra fantasia: la curcuma si abbina alla perfezione sia ai piatti di pesce che di carne, ma anche con le verdure è perfetta!

Scopri altre spezie ed alimenti con proprietà benefiche:

Share.